lunedì 4 settembre 2017

Pisa - ROBUR SIENA 0-0. Le personalitelle

Al termine di una delle partite meglio giocate nella recente storia della Robur Siena, non riusciamo a portar via i tre punti dall'Arena Garibaldi, che sarebbero stati oggettivamente meritati.
Squadra che giuoca tranquilla, sgombra di testa, di prima e quasi sempre palla a terra, stupisce soprattutto per la grande personalità messa in campo, come se i giocatori giocassero insieme da anni. Merito di tutti, forse un po' di più di Mister Mignani.

PANE - Mai seriamente impegnato, se la cava con efficacia sulle uscite alte e basse. Non gli diamo un voto proprio per sottolineare l'inoffensività dell'attacco nerazzurro. S.V.
BRUMAT - Primo tempo all'arrembaggio, secondo più guardingo. Bene comunque in entrambi i casi, bravino anche tecnicamente. 6,5
SBRAGA - Prova di eccezionale temperamento e di assoluta sicurezza. Bene sia nell'ordinaria che nella straordinaria amministrazione. 7
D'AMBROSIO - Pare come se, accanto ad uno sicuro come Sbrega, ne abbia di colpo anch'egli beneficiato. Si picchia tutta la partita con Eusepi, a noi va bene così. 6,5
IAPICHINO - Soffre poco in fase difensiva (anche con l'inserimento del temibile Peralta) sia perché si applica molto in concentrazione, sia perché il centrocampo lo copre bene. 6,5
DAMIAN - Probabilmente il migliore della serata, sminestra con sapienza tutti i palloni che gli capitano, non sbagliandone alcuno. Davvero ottimo, considerata anche la giovane età. 7,5
BULEVARDI - Bel giocatore, compatto, agonisticamente cattivo, con discreta tecnica. Il classico centrocampista universale, che può fare la differenza. 7
VASSALLO - Si rivede il Vassallo migliore dell'anno scorso, fra accelerazioni ed intelligenti spostamenti tattici. Nervoso nel finale. 6,5
CRISTIANI - Lavoro oscuro, tutto basato sul pressing in fase difensiva, fino all'altezza dell'area di rigore. Alla fine ne risente in brillantezza, fino alla giusta sostituzione. 6
NEGLIA - Il grande rammarico della serata è non aver visto in rete l'appoggio del piccolo attaccante bianconero a due passi dalla porta pisana. Spesso stretto fra i marcantoni difensivi nerazzurri, trova poche occasioni per accelerare. Bell'assist per Marotta, con il quale dialoga molto. 6
MAROTTA - Ha una forza come un toro, lotta contro tutti e tiene tanti palloni preziosi. Sicuramente il più pericoloso dei nostri, sfiora la rete tirando di potenza. Tuttavia abbiamo contato una decina di colpi di tacco/suola, che sono troppi. Che sia forte lo si sa e lo si vede, non interessa sbatterlo in faccia al mondo. 7
GUBERTI - Una ventina di minuti, salutati con un tunnel sulla linea di fondo quasi contro le leggi della fisica. S.V.
LESCANO - Ve lo anticipo, chiapperà sempre 10...
GUERRI - S.V.
MIGNANI - Mi lascio andare e spendo, solo dopo due giornate, i primi elogi per il lavoro svolto. Sì, perché vedere una squadra molto rinnovata giocare con questa sicurezza sul campo della favorita del girone, ci dà buone speranze per il futuro. Si vedono schemi, logica e mentalità. Seguito. 7
MARIANNA GAUTIERI: Figliola fica dell'allenatore del Pisa, parecchio ma parecchio meglio di lui. 10
CURVA DEL PISA - Assolutamente fuori categoria, sciorina tre coreografie splendide. Si merita la B. 8
EUSEPI - Simpatico. Come la merda. 4
RAMAYA - Risuona solennemente nell'intervallo questa icona della musica psichedelica anni '70 di Afric Simone. Piangiamo tutti, cantandola in coro. 10

Ramaya Bokuko Ramaya abantu Ramaya
Miranda Tumbala Ho Ho Ho
Ramaya Bokuko Ramaya abantu
Ramaya Mitumbala
Aricki Brr Mutuana Gipelile
Aricki Brr Kewana Gipelile
Aricki Brr Tatana Bitonga
Hey Jamboji Bara Bara
Hey jamboji Bara Bara
Mulangati Chilungati
Hey chira ba ba


5 commenti:

  1. W gli schemi, la logica e la mentalità.
    Condivido, ottimi minuti quelli di Facundo Lescano.
    Primo, ma i marottiani barbuti ci saranno anche questo anno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per questa annata sarà difficile ripetere la meravigliosa contro-informazione dei marottiani barbuti. Il Prof. Maxcicci infatti pare sia stato ingaggiato da una TV estera a pagamento, per impersonare lo stallone da monta in filmini equivoci. Un'opportunità che, lo capirete, non può essere gettata al vento. Vedremo, vedremo...

      Elimina
    2. avvistato maxcicci a tele brasilengi

      Elimina
  2. Il nostro numero 9 si chiama Trio.

    RispondiElimina
  3. Chissà perche' a Canale 3 le trasmissioni di intrattenimento sportivo tipo teste di calcio iniziano sempre almeno a metà campionato....un 'idea ce l 'avrei..

    RispondiElimina