giovedì 9 novembre 2017

Pistoiese - ROBUR SIENA 1-2. Le piantarelle

Battiamo solo di misura una squadra di piante, pur meritando di uscire dal campo vittoriosi con parecchie reti di scarto. Siena che domina in lungo e largo il Dopolavoro Vannucci, per lunghi tratti preso letteralmente a pallonate.
Eppure, per la scarsa mira dei nostri attaccanti, rischiamo fino alla fine il pareggio. Vabbè, prendiamoci questi tre punti preziosi ma soprattutto riprendiamo a correre, in vista di un campionato di alta classifica.

PANE - Non arriva alla sufficienza, a causa della mezza papera sulla rete (quando ribatte frontalmente una lenta punizione da deviare lateralmente o in angolo). Bella parata subito dopo su colpo di testa avversario che ci salva la vittoria. 5,5
RONDANINI - Assoluto dominatore della propria fascia di competenza, si produce anche in qualche interessante affondo, fino a che da uno di questi non scaturisce l'assist per il raddoppio. Un voto in più per aver allontanato quasi sulla linea una palla di tacco. Codino invece da reprimenda. 8
IAPICHINO - Gioca giudiziosamente fino al 94esimo, quando in maniera incomprensibile sgroppa sulla fascia. Palla persa, rapido contropiede pistoiese e rete del pareggio sfiorata. Giuro che avrei spaccato il televisore se fosse successo il patatrac. Ma perchè??? 5,5
D'AMBROSIO - Partita giudiziosa, arricchita da qualche bell'anticipo sui lenti attaccanti avversari. Qualche difficoltà con palla fra i piedi. 6,5
SBRAGA - Altra prova autoritaria e di eccezionale saldezza mentale. Si incazza spesso con i compagni che mollano e ciò ci piace. 7
GERLI - Partita "alla Gerli", ordinata, geometrica, non appariscente ma di sostanza. Ci pare che non sprechi una giocata. 6,5
BULEVARDI - Tira da fuori (unico centrocampista a farlo), si inserisce, occupa una posizione dalla quale mal si schioda. Serve tantissimo a centrocampo. 6,5
VASSALLO - Pare uno dei pochi in grado di alzare il ritmo delle giocate, in un mare di assoluta tranquillità. Spreca una facile occasione sotto porta. 6,5
GUBERTI - Forse meno spettacolare di altre volte, ma tremendamente concreto. Nel primo tempo gioca troppo lontano dalla porta e risulta essere poco pericoloso. Appena si avvicina all'estremo difensore avversario, lo uccella di giustezza. 7
EMMAUSSO - Schierato a sorpresa, si produce in qualche bella accelerazione (mentre sono da censurare molte iniziative individuali senza senso), ma dà la sensazione di giocare con l'intensità di chi fa un allenamento. Sbaglia un gol da paura ed è troppo spesso in terra a simulare. Ottimo nel momento della sostituzione, quando si posiziona a Montecatini per perdere preziosi secondi. 5,5
CAMPAGNACCI - Tanto l'avevo beccato contro il Livorno, quanto lo esalto ora. Bel match, condito da una grande rete e da altre intelligenti giocate. Inguardabile allorché ballonzola in corsa. 7
CRISTIANI - Sparisce nel convulso finale ed in generale non pare apportare fosforo alla squadra. S.V.
NEGLIA - Il tempo di fallire una bella rete in diagonale. S.V.
LESCANO - Di testa le chiappa tutte, di piede le sbaglia tutte. Splendido quando non tira solo davanti a porta. Solo per questo si merita un bel 10.
DAMIAN - Minuti a tenere palla. S.V.
TERIGI - Minuti a calciar palla. S.V.
MIGNANI - Eravamo sicuri che avrebbe dato tranquillità alla squadra, che difatti entra in campo padrona del gioco fin dai primi secondi. Segno che i ragazzi lo seguono e che la delusione della sconfitta contro il Livorno è stata smaltita benissimo. Qualche cambio ancora cervellotico, ma in generale non rinunciamo mai a far male all'avversario. Sbagliamo troppo sotto porta, ma non è certo colpa sua. 7
IL DOPOLAVORO VANNUCCI - Squadra che per una sera sostituisce la Pistoiese, composta da undici piante che si muovono al rallentatore. Tanto gioca male che per larghi tratti ci è parso che ci avesse venduto la partita. Assolutamente la peggior squadra vista all'opera finora. 3
I CAPELLI DI EMMAUSSO - Giocatore che solo tre giorni fa portava una capigliatura quasi a zero, si presenta con una folta chioma al vento. A nostro avviso, il tutto è merito del concio con il quale il grande Vannucci normalmente governa le sue piante. 8 alla folta capigliatura e 8 al concio del Vannucci.
INDIANI - Imposta una squadra senza capo nè coda, al di là dei deficit individuali delle sue piante. A me piaceva tantissimo, cosa gli è successo? 4
GLI AILAITS DI SPORTUBE - Primo quarto d'ora da brividi per la diretta Sportube, con rilancio in loop di inutili ailaits. Poi, tutto d'un colpo, la fine... Mah... 5
CATENO DE LUCA - Arrestato dopo un nano secondo dalla fine delle elezioni regionali siciliane, si sarebbe voluto presentare come candidato sindaco di Messina per il centrodestra: uomo splendido. Ma... Cateno??? 10

5 commenti:

  1. Io ho maledetto anche di più Iapichino per quella azione e ho tirato un sospirone di sollievo per l'errore degli attaccanti del Dopolavoro Vannucci.
    In quanto proprietario del suddetto televisore.

    RispondiElimina
  2. Non concordo su alcuni voti:
    Pane stavolta almeno la sufficienza la merita (6)
    Vassallo e' da 7 (secondo me il migliore!)
    Emmausso da 6,5 ha giocato bene e fatto molto movimento salvo qualche errore di gioventù.
    Facundo Lescano...abbiamo capito perché non gioca titolare...
    Mignani 6,5 mezzo punto lo tolgo perché quando siamo in bambola per 10 minuti dopo il gol subito non fa cambi e poi perché fa le sostituzioni con il solito ritardo mettendo Neglia che serviva prima per i contropiedi e mettendo Facundo che non serviva ormai più salvo per dare di testa in difesa nei loro calci da fermo. Discute in panchina nei minuti finali non si capisce con chi...

    T & N

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rispettando e capendo le argomentazioni di T & N, approfondisco le mie.
      PANE: l'errore sulla rete è evidente e gli errori si pagano... anche in termini di voto.
      VASSALLO: ha giocato bene, ma per ottenere un 7 nelle pagelle di Wiatutti si deve fare qualcosa di straordinario (tipo una rete, che Vassallo ha invece fallito).
      FACUNDO LESCANO: no comment, lasciatemelo stare. Prenderà sempre 10, quindi inutile discutere.
      MIGNANI: ragazzi, la reattività nelle scelte non è nelle corde del mister, impossibile chiederlo. Apprezzo invece tanto il fatto che la squadra non abbia accusato il minimo contraccolpo mentale post Livorno e ciò è sicuramente frutto del lavoro dell'allenatore.
      EMMAUSSO: ok, ha delle doti importanti per la categoria. Tuttavia un conto è avere i numeri, un conto è metterli a disposizione di un contesto. Alla fine, Emmausso sbaglia una rete afflosciandosi sul pallone e tralasciamo pure la svirgolata clamorosa del primo tempo in fuorigioco. E poi è cascato 50 volte per simulazione... Deve crescere, giocare di squadra, capire cosa fare, essere un giocatore di calcio.

      Elimina
  3. .......Tanto gioca male che per larghi tratti ci è parso che ci avesse venduto la partita...........

    RispondiElimina
  4. non toccatemi Facundo L.
    w il Rooney di Spello e il prof Maxcicci presente in quel di Vannucci Piante Stadium

    RispondiElimina